Magic Movie Park: La città fantasma nel cuore della Brianza

Il . Inserito in Riprese col Drone. Visite: 1846

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Quando si dice: ”Il gusto dell’orrido”!

Ci passo davanti spesso, tornando dal lago e stamattina mi sono svegliato con l’intento di andare a visitarlo.

Sto parlando del MAGIC MOVIE PARK, una struttura di circa 21 mila metri quadrati più altri 40 mila di parcheggio, situata a metà strada tra Muggiò e Nova Milanese, in piena Brianza lombarda, sorta nel 2005 dopo 4 anni di lavori e, praticamente, mai entrata davvero in funzione.

Abbandonata a se stessa nel 2006 e divenuta oggi una vera e propria cittadella fantasma.

 

La giornata è soleggiata e piuttosto calda, per essere il 27 di Dicembre, i 20 gradi sono francamente troppi.

Arrivo in zona e, dalla strada principale, noto  che c’è proprio una stradina che costeggia il centro, ed è anche aperta.

Infilo la macchina nella via e mi viene subito un brivido lungo la schiena, è chiaramente un posto disabitato, anche nei dintorni perché la strada è strapiena di rifiuti ai bordi con transenne ai lati completamente divelte, chiaro segno che sono li da tantissimo tempo.

Parcheggio la macchina, scarico l’attrezzatura ed inizio una perlustrazione dall’esterno.

Il posto è davvero immenso, una struttura fatta e finita lasciata a morire ormai da più di dieci anni. Anche il parcheggio, immenso, è quasi totalmente coperto dalla vegetazione.

Terminate le riprese esterne, decido di addentrarmi all’interno visto che l’accesso è aperto anche se, per dirla tutta, quel posto è tetro, angosciante e mette davvero i brividi.

Mi faccio forza, disattivo la modalità GPS e mando il Drone in modalità manuale all’interno.

Nonostante la vista sul display, devo seguirlo più o meno da vicino perché il volo indoor è molto più complicato di quello all’esterno. Il rumore delle eliche spezza il silenzio più totale e quando decido di fermare i motori per filmare a piedi, mi accorgo di quanto quel silenzio sia agghiacciante.

Sento solo il rumore dei miei passi che scricchiolano sui detriti che ricoprono tutto il pavimento.

L’eco è spaventoso.

Giro praticamente tutto il perimetro al piano terra, senza però addentrarmi nelle stanzone buie che si annidano praticamente su ogni lato; molto probabilmente erano le sale cinematografiche ma, non avendo nemmeno una torcia non mi sembra proprio il caso.

La struttura, decisamente fatiscente, mantiene comunque tutte le costruzioni interne.

Ci sono, infatti, le scale mobili, i lampadari di chiara impronta orientale, le lunghe scalinate che conducevano al piano superiore, a terra centinaia di bicchieri da bibita e per i pop-corn e qua e la persino qualche pellicola magnetica.

Più a sinistra si accede a quello che era il locale bar ristorante, c’è ancora il bancone con le insegne e qualche sgabello a terra; il pavimento non lo riesco a vedere perché è tutto ricoperto dai calcinacci e dai vetri rotti. Devo ammettere che non sono proprio rilassato li dentro.

Per fortuna non sento alcun rumore se non quello della digitale che scatta foto.

Completo il giro del piano terra e noto che ci sono davvero tantissime stanze più o meno buie che probabilmente nascondono qualcosa. Mi piacerebbe continuare la visita, magari al piano superiore ma è un po’ rischioso e decido di finirla li.

Tornato fuori, sto decisamente meglio, carico in macchina l’attrezzatura e mi rimetto in marcia per tornare.

Magic Movie Park è davvero una piccola città fantasma dove si potrebbe girare tranquillamente un film horror d’effetto.

Vi lascio alla testimonianza video che rende decisamente più l’idea.

Buona visione.  

 

Tags: davidegalloni.com dronemotions magic movie park muggiò nova milanese paese fantasma ghost ghost town

Link Sponsorizzati.