Android 7 come aumentare la durata della batteria

Il . Inserito in Informatica. Visite: 409

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

E’ innegabile come ormai, al giorno d’oggi, lo smartphone sia diventato praticamente l’accessorio numero uno per quasi la totalità delle persone; se purtroppo o per fortuna, questo poi è soggettivo ma siamo tutti d'accordo nell'affermare che diventa sempre più complicato farne a meno durante la nostra giornata.

Whatsapp, Social Network, Telefonate, Banca, Domotica e via dicendo…..sono “agi” a cui pochi ormai riescono a rinunciare, anzi, per molte persone, non aver accesso a certe informazioni o funzioni può causare anche perdite a livello economico.

Pensiamo ad esempio a chi fa trading online e quindi, anche in mobilità deve poter accedere allo strumento finanziario di riferimento per gestire i propri interessi, se non gli fosse possibile sarebbe davvero un grosso problema.

Il rischio più grande è rappresentato dalla durata della batteria degli smartphone moderni che, proprio perché sono sempre più indispensabili, hanno un bisogno sempre crescente di risorse energetiche che rendono l’autonomia dello smartphone spesso inferiore ad una giornata.

E’ vero, esistono caricabatterie da auto e PowerBank ma sono palliativi non sempre disponibili e spesso anche scomodi.

In casi di emergenza esiste la funzione di risparmio energetico normale e ultra che ci permettono magari di arrivare a sera ma che limitano le potenzialità del telefono compromettendone magari l’utilizzo necessario.

Ma chi consuma tutta la batteria del telefono?

Se ci addentriamo nelle statistiche sulla batteria di uno smartphone moderno, vediamo che un buon 30% viene utilizzato dal sistema operativo Android per far funzionare tutto, un altro buon 30%, se utilizziamo il telefono in modo normale, se lo prende lo schermo ed il rimanente 40% lo assorbono le applicazioni che, se non diversamente specificato, lavorano costantemente anche quando il telefono è in stand by e lo schermo è spento.

Questo perché un'applicazione deve essere sempre "attiva" per poterci dare notifiche, avvisi, aggiornamenti in tempo reale e via dicendo, in modo immediato senza dover aprire l’app in questione ogni volta.

Nelle versioni di Android fino alla 6.0 Marshmallow era molto complicato intervenire nel dettaglio della singola applicazione per la gestione del consumo energetico e di dati ma, dalla versione 7.0 Nougat, Android ha introdotto una feature davvero molto utile e ben congegnata che ci permette appunto, per ogni singola applicazione installata, di controllarne il funzionamento anche quando il telefono è in Stand By.

Vediamo, nel dettaglio, come impostare quanto detto, per un’applicazione:

Nell'esempio ho scelto Facebook perché, tra tutte quelle installate, è di gran lunga l’applicazione che assorbe più energia.

Personalmente non ho necessità di ricevere notifiche da Facebook e quindi l’ho “limitata” guadagnandoci un bel po’ di batteria.

Vediamo come si fa:

Dalle impostazioni di Android, cercare la voce APP o Applicazioni:

  • Risparimio-batteria-1
  • Risparimio-batteria-1
    Risparimio-batteria-1

     

    Scorriamo le Applicazioni fino a trovare FACEBOOK:

  • Risparimio-batteria-2
  • Risparimio-batteria-2
    Risparimio-batteria-2

     

    E, cliccandoci sopra, accediamo al dettaglio dell'applicazione: 

  • Risparimio-batteria-3
  • Risparimio-batteria-3
    Risparimio-batteria-3

     

    A questo punto, tappiamo su "Utilizzo Dati" e accediamo al dettaglio dell'utilizzo dati di Facebook.

  • Risparimio-batteria-4
  • Risparimio-batteria-4
    Risparimio-batteria-4

     

    Scorriamo la videata in alto per scoprire tutte le impostazioni: 

  • Risparimio-batteria-5
  • Risparimio-batteria-5
    Risparimio-batteria-5

     

    Disattiviamo Dati Background e Dati Roaming come nella foto seguente:

  • Risparmio-batteria-6
  • Risparmio-batteria-6
    Risparmio-batteria-6

     

    A questo punto, avremmo "bloccato" il consumo di dati (e di conseguenza di batteria) dell'applicazione più esosa, ma c'è ancora un passaggio per completare l'opera.

    Ritornare alla finestra del dettaglio dell'applicazione e selezionare Batteria

  • image1
  • image1
    image1

     

    Attivare la voce "chiudi dopo blocco schermo" per completare il setup:

  • image3
  • image3
    image3

     

    Queste impostazioni impediscono, di fatto, all'applicazione di consumare "inutilmente" traffico dati e batteria consentendoci di aumentare sensibilmente la carica del nostro smartphone e di diminuire altrettanto sensibilmente il consumo del traffico dati. 

    Ripetere le operazioni descritte sopra per tutte quelle applicazioni delle quali si vuole limitare l'attività quando il telefono non è in uso. 

    Personalmente, fatta eccezione per Whatsapp che, come credo molti, uso molto più delle altre app, ho replicato queste impostazioni per tutte le applicazioni installate sul mio smartphone; morale, batteria che dura un paio di giorni con utilizzo molto intenso. 

     

    Tags: batteria android 7 durata batteria drain batteria prolungamento batteria consumo dati