Abbazia di San Giovanni Battista a Vertemate

In una calda giornata di fine febbraio, mi sono recato insieme all’amico Giorgio Zanon, all’abbazia di San Giovanni Battista a Vertemate. Un luogo mistico perché questo genere di strutture ha di per sé un fascino particolare, essendo poi abbandonata o quasi, guadagna ulteriore fascino. La storia di questa abbazia racconta che fu fondata nel 1086 come priorato cluniacense da un monaco chiamato Gerardo, proveniente dall’abbazia di Cluny. Fu Consacrata nel 1095 dal vescovo di Imola Odone, ottiene il privilegio di priorato, condiviso con altri due monasteri della zona: San Pietro di Vallate a Cosio Valtellino e San Nicola di Figina a Galbiate.

Nel 1288 la struttura subisce notevoli danni per mano dei Comaschi in lotta con Milano: i vari edifici vengono occupati e ridotti in cattivo stato.

Solo duecento anni dopo, nel Quattrocento, sotto il papato di Sisto IV l’abbazia viene praticamente ricostruita e riportata agli antichi splendori.

Nei primi anni dell’Ottocento, sotto la Repubblica Cisalpinai, i monaci vengono cacciati e il complesso diventa proprietà dei marchesi Cusani di Desio e utilizzato come cascinale agricolo. Definitivamente abbandonata durante il Novecento, l’abbazia viene finalmente restaurata nella seconda metà del secolo da Piero Ricotti e riportata al suo aspetto originario. Tra il 1993 e il 2005 vi trova sede una comunità di monaci benedettini, diventando un centro di spiritualità della zona dedicato a varie attività artistiche, quali il restauro di libri antichi. Nell’ottobre del 2005, però a causa del canone di locazione troppo elevato, dei limitati introiti derivanti dall’ospitalità e alla negazione del permesso di costruire una foresteria per l’ospitalità dei pellegrini, la comunità si trasferisce in un altro monastero a Dumenza. Attualmente, pertanto, l’abbazia si trova chiusa e inutilizzata. (Fonte Wikipedia)

Davide Galloni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Isola di San Giovanni ripresa dal cielo

Mer Feb 26 , 2020
La piccola isola di San Giovanni, parte dell’arcipelago delle isola Borromee, sul lago Maggiore, è chiamata anche Isolino di San Giovanni (in dialetto locale Isolin de San Gioann). Si trova nel golfo Borromeo, di fronte a Pallanza a una manciata di metri di distanza dalla riva. Si narra che, tra il 1927 […]
Febbraio: 2020
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
242526272829  

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: